nuove disposizioni per il beneficio "interventi a favore di persone in condizioni di disabilità gravissima"

...

03/09/2019

A seguito di disposizioni da parte dell'Ufficio di Piano Ambito PLUS di Olbia, potranno essere accolte esclusivamente le istanze corredate, oltre che dalla documentazione in precedenza richiesta, dal modulo "Certificazione Specialistica Disabilità gravissima".

La Regione Autonoma della Sardegna con Delibera n. 21/22 del 04.06.2019, ha approvato le linee di indirizzo per gli interventi a favore di persone in condizioni di disabilità gravissima. 
Gli interventi in oggetto sono volti a favorire la permanenza a domicilio delle persone non autosufficienti in condizioni di disabilità gravissima, attraverso l’erogazione di un contributo per l’acquisto di servizi di cura o per la fornitura diretta di cura da parte di familiari (caregiver).

Possono accedere all’intervento le persone in condizioni di disabilità gravissima, di cui all’art. 3 del D.M. 26 settembre 2016, beneficiarie dell'indennità di accompagnamento, di cui alla legge 11 febbraio 1980, n.18, o comunque definite non autosufficienti ai sensi dell'allegato 3 del DPCM n. 159 del 2013 e per le quali si sia verificata almeno una delle seguenti condizioni:

a)   persone in condizione di coma, Stato Vegetativo (SV) oppure di Stato di Minima Coscienza (SMC) e con punteggio nella scala Glasgow Coma Scale (GCS)<=10;

b) persone dipendenti da ventilazione meccanica assistita o non invasiva continuativa (24/7);

c) persone con grave o gravissimo stato di demenza con un punteggio sulla scala Clinical Dementia Rating Scale (CDRS)>=4;

d) persone con lesioni spinali fra C0/C5, di qualsiasi natura, con livello della lesione, identificata dal livello sulla scala ASIA Impairment Scale (AIS) di grado A o B. Nel caso di lesioni con esiti asimmetrici ambedue le lateralità devono essere valutate con lesione di grado A o B;

e) persone con gravissima compromissione motoria da patologia neurologica o muscolare con bilancio muscolare complessivo ≤ 1 ai 4 arti alla scala  Medical Research Council (MRC), o con punteggio alla Expanded Disability Status Scale (EDSS) ≥ 9, o in stadio 5 di Hoehn e Yahr mod;

f) persone con deprivazione sensoriale complessa intesa come compresenza di minorazione visiva totale o con residuo visivo non superiore a 1/20 in entrambi gli occhi o nell’occhio migliore, anche con eventuale correzione o con residuo perimetrico binoculare inferiore al 10 per cento e ipoacusia, a prescindere dall’epoca di insorgenza, pari o superiore a 90 decibel HTL di media fra le frequenze 500, 1000, 2000 hertz nell’orecchio migliore;

g) persone con gravissima disabilità comportamentale dello spettro autistico ascritta al livello 3 della classificazione del DSM-5;

h) persone con diagnosi di Ritardo Mentale Grave o Profondo secondo classificazione DSM-5, con QI<=34 e con punteggio sulla scala Level of Activity in Profound/Severe Mental Retardation (LAPMER) <= 8;

i) ogni altra persona in condizione di dipendenza vitale che necessiti di assistenza continuativa e monitoraggio nelle 24 ore, sette giorni su sette, per bisogni complessi derivanti dalle gravi condizioni psicofisiche.

Le istanze potranno essere inoltrate attraverso la modulistica allegata (disponibile anche presso l'ufficio accoglienza) all’ufficio protocollo del Comune di Palau o inviata via PEC (da altra PEC) all'indirizzo protocollo@pec.palau.it entro le ore 13.00 del 26 settembre 2019.
Eventuali informazioni potranno essere richieste all'Assistente Sociale dr.ssa Francesca Cola (C.D.G. Ambito PLUS di Olbia) telefonicamente al n. 348 5480484 oppure presentandosi al primo piano  del Comune di Palau, nelle giornate del:

  • 5 settembre dalle ore 09.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00
  • 13 settembre dalle ore 09.00 alle ore 13.00
  • 19 settembre dalle ore 09.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 17.00

Non saranno ammesse le domande incomplete.