Green Pass sul posto di lavoro: obbligo dal 15 ottobre 2021. Le regole per i dipendenti pubblici, gli operatori economici privati ed i liberi professionisti

personale in servizio, cariche elettive ed istituzionali di vertice, soggetti esterni che lavorano in Comune: sono le categorie alle quali è richiesto il possesso e l'esibizione del certificato verde per accedere agli uffici comunali

Data:
30 Settembre 2021
Immagine non trovata

A chi si applica
Il Certificato Verde (Green Pass), rilasciato dopo la vaccinazione con almeno una dose, la guarigione dal Covid nei 6 mesi precedenti o un tampone negativo nelle 48 ore precedenti, è richiesto a:

  • personale delle pubbliche amministrazioni
  • titolari di cariche elettive o di cariche istituzionali di vertice
  • soggetti, anche esterni, che svolgono a qualsiasi titolo, la propria attività lavorativa o formativa nelle pubbliche amministrazioni.

Le disposizioni non si applicano ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della Salute.

 

Dove si applica
Il possesso e l’esibizione, su richiesta, del Certificato Verde sono richiesti per accedere ai luoghi di lavoro.

 

I controlli
I datori di lavoro verificano il rispetto delle prescrizioni. Entro il 15 ottobre saranno definite le modalità per l’organizzazione delle verifiche. I controlli saranno effettuati preferibilmente all’accesso ai luoghi di lavoro e, nel caso, anche a campione. I datori di lavoro individueranno i soggetti incaricati dell’accertamento e della contestazione delle eventuali violazioni.


Le sanzioni
il personale comunale che ha l’obbligo del Green Pass, se comunica di non averlo o ne risulta privo al momento dell’accesso al luogo di lavoro, è considerato assente ingiustificato fino alla presentazione della Certificazione Verde e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2021.
Per i giorni di assenza ingiustificata non è dovuta la retribuzione, né altro compenso. Non ci sono conseguenze disciplinari e si mantiene il diritto alla conservazione del rapporto di lavoro.
Per chi accede al luogo di lavoro senza la Certificazione Verde è prevista la sanzione pecuniaria da 600 a 1500 euro, che è irrogata dal Prefetto sulla base degli accertamenti effettuati dai soggetti incaricati della contestazione.

 

Da ricordare
Dopo la prima dose di vaccino si devono attendere 15 giorni per ottenere il green pass utile ad accedere al luogo di lavoro

Ultimo aggiornamento

Domenica 17 Ottobre 2021