Isole che Parlano:  al via la  XXIV edizione del festival internazionale 

Diretta dai fratelli Paolo e Nanni Angeli ed organizzato dall'Associazione Sarditudine, dal 7 al 13 settembre la manifestazione toccherà alcuni dei luoghi più suggestivi e significativi tra Palau, Arzachena, Santa Teresa di Gallura e Luogosanto

Data:
31 Agosto 2020
Immagine non trovata

Isole che Parlano
Festival internazionale
XXIV edizione
7 - 13 settembre 2020
Palau / Arzachena / Luogosanto / Santa Teresa Gallura

Quest'anno più che mai il programma culturale, che si caratterizza da sempre per l’originale accostamento tra contemporaneo, avanguardia e tradizione, favorendo un confronto tra ciò che circuita nei network dei festival internazionali e le espressioni più originali della Sardegna, si coniugherà alla valorizzazione del prezioso patrimonio materiale e immateriale di queste terre e il Festival toccherà alcuni luoghi particolarmente suggestivi e significativi per la storia e la cultura del territorio. Un occhio di riguardo sarà dedicato alla scena avantgarde della Sardegna (nella declinazione post rock, gotico e pop sperimentale) e alle commistioni di linguaggi tra musica improvvisata e le tradizioni del Mediterraneo, dei Balcani e dell’Africa.

Anche questa XXIV edizione si aprirà il lunedì con i 3 giorni di Isole che Parlano ai bambini a cura di Alessandra Angeli. Ad aprire il festival sarà la puntata zero di Racconti su Misura, un incontro sulle “onde radio” alla base delle prime comunicazioni via etere, per ripercorrere insieme i quindici anni del piccolo Festival dedicato all'infanzia e all'adolescenza attraverso delle audio interviste agli operatori didattici, allo staff, ai ragazzi ed ai bambini di ieri e di oggi. Dopo la presentazione, il podcast sarà disponibile su isolecheparlano.bandcamp.com.
 
Sarà poi la volta del laboratorio di narrazione e collage su carta Storie che parlano sul filo a cura di Laura Capra e Gianluca Sciannameo - per bambini e ragazzi dai 6 anni in su, che abbiamo frequentato la scuola primaria - un assaggio di due ore per scoprire le magie di un microfono, l’orchestrazione di più voci per poi dedicarsi alla tecnica del collage e alla creazione di una cartolina postale. Un’occasione per ri-scoprire le prime forme di comunicazione radio e le cartoline postali, che ancora oggi hanno un sapore di magia.  Il programma proseguirà nei pomeriggi di lunedì 7 e martedì 8 settembre con le visite guidate gratuite Monte Altura a misura di bambini e ragazzi a cura della LUGORI Sardinia Tourism Services e dedicati ai bambini a partire dai 4 anni, ai ragazzi e ai loro genitori, a sottolineare due delle caratteristiche che caratterizzano Isole che Parlano fin dalla sua nascita: lo stretto legame con il territorio, la sua storia e l’ambiente, ma anche la ricerca di momenti di condivisione tra differenti generazioni, bambini e adulti.
 
La tre giorni dedicata ai bambini e ai ragazzi si concluderà il 9 settembre all’Arena Effetto Notte con la proiezione del film d’animazione Lorax il guardiano della foresta a cura dell’Associazione Ariele. Introdurrà il film, la cartolina radiofonica Racconti su misura con le narrazioni dei ragazzi e dei bambini dei laboratori.

 

Ultimo aggiornamento

Lunedi 16 Novembre 2020