stop da Governo e Regione Autonoma della Sardegna alle attività del ballo in discoteche, locali di intrattenimento, stabilimenti balneari e spiagge libere

Dal 17 agosto al 7 settembre tornano obbligatorie anche le mascherine, dalle 18 alle 6 di mattina, nei luoghi pubblici (piazze, slarghi, vie, lungomari) dove è più facile formare assembramenti, spontanei e occasionali

Data:
18 Agosto 2020
Immagine non trovata

A conferma ed integrazione di quanto già previsto dell'Ordinanza del Ministro della Salute dello scorso 16 agosto 2020, l'ordinanza regionale n.41 del 16 agosto 2020:

- sospende, all’aperto o al chiuso, le attività del ballo in discoteche, sale da ballo e locali assimilati destinati all’intrattenimento o che si svolgono in lidi, stabilimenti balneari, spiagge attrezzate, spiagge libere, spazi comuni delle strutture ricettive o in altri luoghi aperti al pubblico;

- obbliga, dalle ore 18.00 alle ore 06.00, sull’intero territorio regionale, di usare protezioni delle vie respiratorie anche all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico, nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie, lungomari) dove, per le caratteristiche fisiche, sia più agevole il formarsi di assembramenti, anche di natura spontanea e occasionale.

Le disposizioni dell'Ordinanza regionale valgono dal 17 agosto 2020 al 7 settembre 2020.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 18 Novembre 2021