emergenza coronavirus: contributi regionali, da 800 euro mensili, alle famiglie residenti in Sardegna rimaste senza reddito. Scadenza alle 13 del 4 maggio 2020

Approvato il bando comunale: presentazione domande, via pec o a mano, a partire dalle 8 di lunedì 20 aprile. Per la consegna a mano, obbligatorio l'appuntamento telefonico

Data:
16 Aprile 2020
Immagine non trovata

Possono accedere al contributo i disoccupati, i lavoratori dipendenti, gli autonomi, i lavoratori co.co.co, i titolari di Partita IVA la cui attività è stata compromessa a causa della diffusione del virus. Per nuclei familiari superiori a tre unità è previsto un incremento di 100 euro per ogni componente.

La domanda di accesso alle indennità avviene sotto forma di autocertificazione, che deve essere presentata utilizzando il modello allegato, insieme a copia del documento di identità, della tessera sanitaria e dell’IBAN del richiedente.

Come si invia

- con PEC all'indirizzo protocollo@pec.palau.it, a partire dalle ore 8 di lunedì 20 aprile. Non saranno considerate valide e saranno archiviate le PEC pervenute prima di tale orario e data;

oppure

- a mano, previo appuntamento telefonico, al fine di evitare assembramenti di persone, nel punto di raccolta di piazza Popoli d’Europa, ingresso palazzo comunale.

Gli interessati devono presentarsi puntuali all’orario assegnato, indossando mascherina protettiva e guanti, rispettando le regole di distanziamento sociale.

Per fissare l’appuntamento chiamare, a partire da venerdì 17 aprile, il numero 334.6041252, attivo da lunedì a venerdì dalle 8 alle 12 e martedì e giovedì dalle 15 alle 16.30.

Gli appuntamenti, per la sola consegna della domanda che, si sottolinea, deve essere compilata in ogni sua parte, partono dalle 8 di lunedì 20 aprile.

La scadenza per la presentazione della domanda è fissata alle 13 del 4 maggio 2020.