Immagine non trovata

La priorità del progetto è legata alla riduzione del rischio idrogeologico nell’area artigianale.

Liscia Culumba è stata urbanizzata oltre 20 anni fa da privati lottizzanti, con le infrastrutture previste dalle norme urbanistiche (strade asfaltate, rete idrica e fognaria, impianto di illuminazione).

Per la raccolta delle acque meteoriche è stato realizzato un collettore che, dopo l'adozione nel 2010 del Piano di Insediamenti Produttivi (P.I.P.), lo studio di compatibilità geologico-geotecnica e idraulica ha ritenuto insufficiente.

Il progetto definitivo generale ha previsto la realizzazione di un nuovo canale, realizzato in gran parte con il 1° stralcio. Con questo 2° stralcio funzionale si porta a termine l’intera opera, riqualificando la zona produttiva. 

La riduzione del rischio idraulico permetterà un maggiore sviluppo della zona artigianale, l’unica di tutto il territorio comunale.

Ultimo aggiornamento

Martedi 07 Luglio 2020